I francobolli del regno, pietre miliari della storia d’Italia

Bolaffi propone con “ResaSicura” un pacchetto di importanti francobolli commemorativi del Regno d’Italia degli anni ’30: otto serie significative – tra cui IV milizia, Roma-Mogadiscio e Volo diretto Roma-Buenos Aires, per citarne alcune – che rappresentano una preziosa testimonianza della storia e allo stesso tempo un valido bene rifugio, ma quella del Regno d’Italia è una collezione di grande prestigio storico e filatelico che racconta, tramite preziosi francobolli, ottant’anni di storia d’Italia: un lungo viaggio attraverso gli avvenimenti e le vicissitudini economiche e politiche del nostro Paese.

I francobolli del Regno sono dunque uno specchio straordinario di un’epoca: una pinacoteca dentellata che racconta momenti cruciali della nostra storia. Raccoglierli e conservarli significa avere una grande attenzione non solo verso un passato che ci appartiene ma anche scegliere una forma di risparmio prudente ma proiettata al futuro, valori che vengono dal tempo destinati a durare nel tempo.

SCOPRI RESASICURA

Francobolli con una rivalutazione del 25%

1862
Vittorio Emanuele II, la prima emissione dentellata

Un affascinante racconto che parte dalla proclamazione del Regno, dopo il processo di unificazione territoriale, con i primi francobolli dell’unità del 1862 di Vittorio Emanuele II.

1879
Umberto I, i primi francobolli del nuovo Re.

Alla morte di Vittorio Emanuele II subentra il figlio Umberto I, soprannominato Re buono da alcuni e Re mitraglia da altri; il passaggio di consegne viene salutato dalla sua prima emissione filatelica.

1901
Vittorio Emanuele III la serie floreale che si ispira al liberty.

Il suo successore, Vittorio Emanuele III, subentrò dopo l’attentato mortale di Monza. Alla sua nomina viene associata la bellissima prima serie filatelica detta “floreale”. Regnò 46 anni poi venne proclamata la Repubblica: quasi mezzo secolo segnato da due Guerre Mondiali e da tanti eventi puntualmente scanditi dai francobolli.

1910
La prima commemorativa

Nel 1910 fu emessa in Italia la prima serie commemorativa che ricorda Giuseppe Garibaldi e dà inizio al periodo moderno del Regno che terminerà con la fine della monarchia sabauda.

SCOPRI RESASICURA

Francobolli con una rivalutazione del 25%

1923
Le emissioni del ventennio, testimonianze di storia

Questo periodo è caratterizzato dalle cosiddette serie lunghe, ossia le commemorative nate durante il ventennio fascista, composte da un gran numero di francobolli di posta ordinaria, aerea ed espressi. I francobolli diventano un efficace veicolo di propaganda e testimoniano il genio italiano.

1933
I francobolli celebrano le grandi imprese aviatorie

I raid aerei e le imprese transatlantiche del generale Italo Balbo che esaltarono un intero popolo furono immortalate da importanti emissioni filateliche che varcano i confini nazionali. Le emissioni italiane di Posta Aerea iniziano ad essere collezionate in tutto il mondo.

1941
Gli anni della guerra

La fratellanza d’armi italo-tedesca venne commemorata da una serie di 6 valori che contrapponevano i profili dei due dittatori, i francobolli sono attenti cronisti di questi drammatici anni.