Le grandi collezioni bolaffi

La ricerca dell’esemplare che manca può richiedere tempo, energie e qualche timore. Bolaffi si avvicina ai desideri dei collezionisti offrendo un’ampia selezione di francobolli con in più, per gli esemplari di maggiore pregio, la garanzia più ambita, il Certificato finanziario di qualità Bolaffi. Dai must have della filatelia internazionale ai francobolli preunitari, dai dentelli del Regno a quelli della Repubblica, dagli aerogrammi ai cosmogrammi, tutti i pezzi sono selezionati e valutati con rigore scientifico da un’équipe di esperti.

Scopri tutte
le collezioni.

Penny Black

L’elegante profilo della regina Vittoria su sfondo nero è ancora oggi l’immagine per antonomasia della filatelia. Il Penny Black, nacque nel 1840 in Gran Bretagna da un’idea di sir Rowland Hill. È il primo fra i cosiddetti francobolli universali, i must have della filatelia, quegli esemplari che per importanza storica superano i confini collezionistici degli stati che li hanno emessi.

Antichi Stati

I francobolli dell’Italia prima dell’Italia, quella ancora frammentata e governata per lo più da dominazioni straniere. La collezione include i francobolli emessi tra il 1850 e il 1868 negli stati preunitari: Il Regno sabaudo, il Lombardo-Veneto; il Granducato di Toscana; il ducato di Parma; il ducato di Modena; il Regno delle Due Sicilie; lo Stato pontificio. 

Regno d’Italia

Un affascinante percorso che parte dai primi francobolli dentellati del 1862, all’indomani del processo di unificazione dell’Italia e della proclamazione del Regno di Vittorio Emanuele II. Fanno parte di questa collezione la prima emissione ordinaria, la cosiddetta De La Rue, e la prima commemorativa, quella per Giuseppe Garibaldi. I francobolli di questo periodo accompagnano la fine della monarchia, con le emissioni di Vittorio Emanuele III e di Umberto II, caratterizzate dagli esemplari naturali e dalla serie del Ventennio fascista.

Trasvolate italiane

L’avventura delle trasvolate della prima metà del Novecento è uno dei capitoli più avvincenti della storia italiana e diede origine a emissioni altrettanto celebri. Ne fanno parte le grandi trasvolate aeree di Italo Balbo, come la crociera transatlantica Roma-Rio de Janeiro del 1930 e quella che il Times definì “la più gigantesca impresa di tutta la storia della aeronautica”: la crociera nordatlantica fra Roma, Chicago e New York del 1933. L’Italia celebrò l’impresa dei 25 idrovolanti Savoia Marchetti con un’emissione speciale, i famosi Trittici.

Repubblica italiana

Repubblica

La serie Democratica apre idealmente già nel 1945 il capitolo dei francobolli italiani repubblicani, catalogati presidenza per presidenza fino al passaggio da lira a euro e oltre, ai giorni nostri. Naturali inclusi. 

Vaticano

Vaticano

La collezione che ripercorre la storia della Santa Sede dal passato ai giorni nostri. Un percorso che fa rivivere le tappe fondamentali della Chiesa e racconta le grandi personalità che hanno varcato il soglio di Pietro.

Colonie

Colonie

L’avventura coloniale italiana iniziò nel 1869 in Eritrea per ragioni economiche e di prestigio internazionale e continuò sino alla fine del secolo, quando subì una battuta d’arresto. Per generazioni di filatelisti la collezione dei francobolli coloniali è stata molto spesso il complemento naturale di quella nazionale. Le emissioni coloniali erano simili a quelle metropolitane per concezione artistica e culturale e, soprattutto, hanno permesso la scoperta di quei territori lontani dominati dalla madrepatria.

Iscriviti alla nostra newsletter




Accetto la normativa sulla privacy policy e sulla cookie policy. I tuoi dati non verranno comunicati a terzi.